Ritratti Before and After: Un Dilemma Etico

Sono una di quelle persone che è sempre stata affascinata dalle trasformazioni. Osservare come la materia passa da uno stato all’altro, come cambiano le percezioni, che sia un time-lapse di un fiore che sboccia o di un viso che cambia negli anni, o i “prima / dopo” di cambiamenti corporei o trattamenti estetici.

In realtà, per come propongo prevalentemente i miei servizi di ritratto, non mi è mai sembrato prioritario, creare una sezione before and after.

Quello che volevo invece mostrare era l’attenzione che dedico ad ogni cliente, ad ogni progetto, per cercare di unire anni di ricerca fotografica, artistica ed estetica, alle caratteristiche, sia fisiche che di personalità, di ogni mio soggetto.

Sono personalmente convinta che, in un’immagine, basti anche solo un dettaglio a fare la differenza tra un’opera riuscita e qualcosa che invece non lo è. Alcuni dicono che questa sia una questione soggettiva, altri oggettiva. Probabilmente è anche un discorso di affinità iconografica e di gusti.

Dicevamo dunque, una gallery di before / after. Per comunicare l’importanza dello styling, dell’ascolto, della consulenza.

E anche delle pose. E del foto ritocco.

Ma come farlo in maniera etica, senza trasformare il prima in una caricatura svilente e il dopo in un’immagine super wow ma totalmente irreale?

Vi avevo già parlato qui di Annalisa Affinito e del suo gruppo Armocromia e Trucco Correttivo: era il 2019 e nel frattempo io e Sara alla fine abbiamo fatto appena in tempo, prima della pandemia, ad andare a farci stagionare live proprio da Annalisa (plot development: siamo entrambe Estate Soft Profonda, io nella fattispecie sono lato intenso) e, durante la pandemia, seguire il gruppo mi è stato di grande aiuto per capire ed apprezzare la mia palette e per approfondire ulteriormente l’argomento in generale.

Mi è venuto dunque super naturale pensare a lei e al gruppo, mentre cercavo di capire come poter sviluppare il progetto before / after, e sono stata super felice quando mi ha dato l’ok per procedere.

Il mio grandissimo ringraziamento va, oltre che ad Annalisa, alle splendide donzelle che hanno prestato la loro bellezza acqua e sapone e il loro know how armocromatico per aiutarmi a creare queste immagini in cui mostriamo come i colori, il make-up, la posa, l’espressione, la post produzione, lo styling, la luce, ecc possono fare la differenza in un ritratto: sono stupende sia nel prima che nel dopo, e l’essenza è la stessa, ma, forse, nelle immagini del dopo, è proprio l’essenza che passa in primo piano, quando tutto, nella foto, è in armonia.

Per ciò che a me sembra, le foto a sinistra sono delle immagini di persone; le foto a destra sono dei Ritratti.

0 comments
Add a comment...

Your email is never<\/em> published or shared. Required fields are marked *

    On Instagram

    Recent Pins