Fotografo Matrimonio in Puglia

La Puglia è conosciuta principalmente per le sue spiagge e il suo mare.
In realtà essa nasconde un entroterra ricco di fascino e di tradizione e inaspettati tesori d’arte e d’architettura.
Il mood è quello placido delle regioni dell’Italia meridionale, inondate dal sole e profumate di terra. Tra le distese di ulivi e le splendide masserie, è facile capire come mai la Puglia rimanga costantemente tra le location più amate al mondo, per celebrare matrimoni ed eventi.

 

Perché sposarsi in Puglia

I motivi per cui la Puglia rimane in cima alla classifica delle mete in cui celebrare il proprio matrimonio sono tanti: il clima è sempre mite e soleggiato, soprattutto nei mesi che vanno da aprile ad ottobre; le location hanno caratteristiche uniche ed affascinanti; la cucina e il vino sono ricchi di storia e di tradizioni.

Molti tra i nomi più conosciuti ed illustri scelgono la Puglia come meta prediletta per cerimonie ed eventi, a testimonianza del fatto che la fama e la bellezza di questa terra siano ormai universalmente riconosciute.

Solitamente la masseria è l’opzione più gettonata per chi sceglie di sposarsi in Puglia

Questi luoghi bianchi, circondati dalla luce calda e dagli ulivi secolari, evocano immediatamente atmosfere di tempi andati e di tradizioni rurali.

Una grande e festosa tavolata nella campagna pugliese, respirando i profumi della terra e degustando i sapori tipici della cucina locale, mentre il sole tramonta e ammanta tutto di toni caldi e soffusi.

Il luogo probabilmente più emblematico, per queste atmosfere, è la Valle d’Itria, con i suoi campi battuti dal sole, il cielo azzurrissimo, l’odore aromatico delle piante che emergono dalla terra rossa.

È conosciuta anche come la Valle dei Trulli: le sue costruzioni bianche circondate dal verde della vegetazione conferiscono a ogni piccolo borgo di questa valle un’atmosfera unica e placida, in cui ogni tensione viene subito sciolta e si entra in uno stato di pace e di relax assoluti.

Alberobello è una delle tappe obbligate, nella Valle d’Itria. Questo paesino infatti è uno dei 53 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List.

Le sue abitazioni sono un esempio stupefacente e longevo di architettura spontanea.

Passeggiando per il centro storico avrete come la sensazione di fare un viaggio in cui il tempo rimane sospeso.

Attraverso i viottoli di campagna, potrete poi giungere a Locorotondo, uno dei borghi più belli d’Italia, dalla caratteristica forma rotonda (un tempo il nome era appunto “Luogorotondo”), il cuore della cosiddetta “Murgia dei Trulli”.

A chiudere le bellezze della Valle dei Trulli è la piccola città di Ostuni, l’unica con sbocco sul mare. Conosciuta anche come “La città bianca”, Ostuni ha conquistato il cuore di tutte le persone che hanno avuto la fortuna di visitarla grazie al suo centro cittadino così pittoresco, un cuore medievale rimasto intatto nei secoli, oggi una delle mete turistiche pugliesi fra le più gettonate.

Una delle cose che più mi affascina della Puglia, è la commistione tra gotico e bizantino. Anche la Puglia, come molte altre zone d’Italia, ha subito varie dominazioni ed ha ispirato artisti e poeti provenienti da ogni dove.

Può sembrare strano infatti pensare che proprio una regione solare come la Puglia abbia fatto da scenario e da ispirazione per alcune tra le storie più perturbanti in letteratura, eppure, quel qualcosa di profondamente sublime passa probabilmente attraverso sentieri subliminali, colpendo l’immaginazione.

Uno di questi luoghi, tra le eredità lasciate alla Puglia da Federico II di Svevia, è Castel Del Monte. Famoso per aver ispirato l’edificio della biblioteca ne “Il Nome della Rosa”, Castel del Monte è un gioiello di suggestione. Costruito direttamente su un banco roccioso, affiorante in molti punti, da lontano sembra una piccola e strana costruzione medievale. Ma avvicinandosi, si viene impressionati dalla sua maestosità e, all’interno, non si può fare a meno di sentirsi in un labirinto di pietra e luce, che confonde e meraviglia.

Tornando verso il mare, fra gli scorci più suggestivi è impossibile non citare il piccolo paese di Polignano a Mare, arroccato su uno sperone roccioso a strapiombo sulle acque turchesi. A Polignano è possibile sposarsi in spiaggia, avvolti dalle spettacolari luci del tramonto, oppure scegliere le terrazze che danno sul mare.

Un ricevimento all’hotel ristorante Grotta Palazzese offrirà a voi e ai vostri ospiti non solo eleganza e raffinatezza, ma soprattutto scenari unici: si tratta infatti di una struttura completamente ricavata dalla roccia, con grotte illuminate da candele e dalla luce della luna che si riflette sul mare.

Il Salento poi è senza dubbio la parte più nota agli amanti del mare: da Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Porto Cesareo, fino a Otranto, il punto più a Oriente. Acque cristalline e caraibiche, terre assolate, un paesaggio unico e suggestivo. Qui il blu del mare si incontra con i colori ocra delle rocce, e le costruzioni umane sembrano un tutt’uno con gli elementi naturali. L’atmosfera è il perfetto mix tra mediterraneo ed orientale e si presta perfettamente per gite romantiche, servizi fotografici di coppia ed engagement.

Sul versante ionico troverete paesaggi dal sapore esotico accompagnati da un’ottima cucina mediterranea. Una passeggiata sulla spiaggia al tramonto, mentre il sole si fonde pian piano col l’acqua, all’orizzonte, tingendo cielo e terra di colori meravigliosi, potrebbe essere un ottimo set per una dichiarazione scommetto indimenticabile.

Dalla parte adriatica invece vi aspetta uno scenario prevalentemente roccioso, altrettanto romantico e forse ancor più sublime e poetico.

La Puglia si presta dunque a molte interpretazioni: un matrimonio dal sapore mediterraneo in masseria, un evento elegante in una delle bellissime ville luxury, un’elopement romantica e selvaggia tra le rocce imbiancate dal sale: qual è il setting che più fa per voi?

 

Il servizio fotografico in Puglia

La Puglia ha una luce fantastica. I toni sono sempre delicati e in perfetta armonia. Il verde degli ulivi connette i colori caldi della terra al blu di mare e cielo.

Il tramonto spesso infuoca tutto, avvolgendo cose e persone in una radiosità unica.

Il calore e la placidità mediterranea si uniscono ad un senso di sublime e selvaggio più tipico dell’immaginario romantico, il che crea un mix scenografico pressochè unico e molto suggestivo, ed è sempre un’ispirazione cercare di catturare tutte queste suggestioni attraverso le fotografie.

Gli spazi aperti, l’ariosità dei luoghi, le ombre nette nelle piazze bianche, un po’ a ricordare De Chirico… “Terra di passaggio di venti e di nuvole che galoppano tra mare e mare…”

Da una scena bucolica, in campagna, tra gli ulivi, si può passare facilmente ad uno scenario più onirico, in cui gli innamorati camminano nelle sfumature indaco che la luce del tramonto crea sulle architetture nelle antiche piazze silenziose.

Come si fa a non innamorarsi della Puglia?

error: Please do not steal: if you want to use something that\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'s on this site, drop me a line. Thank you.