Feb 11, 2015

Flowers of Flavours – Luxury Still Life Project

still life profumo azzaro chrome

Ricordo piuttosto distintamente lo schiribizzo che mi ha portato a realizzare queste foto. Era credo il 2011, avevo da poco aperto il mio studio e mi imponevo di lavorare periodicamente su progetti personali.

In realtà poi effettivamente il mio primo approccio alla fotografia professionale era avvenuto in studi di still life ed ero molto attratta dalla metodologia quasi zen che portava, a piccoli passi, dall’immaginazione alla messa in foto, per così dire.

La fotografia di still life, soprattutto sui progetti personali, fatti da soli o solo con l’assistente, nello studio buio e silenzioso, può arrivare veramente ad essere quasi una sorta di meditazione.

In particolare in quel periodo seguivo molti fotografi specializzati in still life di oggetti luxury (profumi, orologi, make-up, scarpe, borse, ecc) ed ero attratta sia dagli scatti editoriali che dalle campagne di advertising.

Ovviamente si trattava praticamente sempre di servizi fotografici realizzati con l’apporto di altissime professionalità ausiliarie, soprattutto a livello di set design: soprattutto credo, notando poi anche l’approccio ai lavori commissionatimi successivamente, ho sempre avuto un debole per i pattern e le ripetizioni degli oggetti, e infatti proprio da un’idea di pattern sono partita, creando il primo scatto, utilizzando due bottigliette di Azzaro Chrome e fotografandole in modo da comporre lo scatto finale.

Proprio in questo periodo ho approfondito le tecniche necessarie alla rappresentazione fotografica degli oggetti. Sperimentare in studio, avendo estrema libertà esecutiva e creativa, consente di imparare a vedere poi la luce in qualsiasi situazione.

Queste skills mi tornano estremamente utili ogni volta che in un servizio siano compresi anche degli scatti per il content marketing del brand con cui sto lavorando.

E tra le cose più difficili da fotografare, ci sono proprio il vetro e il metallo.

Unire questi due materiali spesso dà la possibilità di creare magie.

Accademicamente, ci sono dei modi consigliati per rendere fotograficamente questi materiali in maniera corretta (come nelle versioni a destra), ma ovviamente le cose divertenti e interessanti succedono al di fuori dei modi consigliati e della cosiddetta maniera corretta di cui sopra, e dunque è stato assolutamente sorprendente muovere le luci e vedere questa specie di petali trasparenti “sbocciare” dai flaconi di profumo, come corolle fiorite:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On Instagram

 

Una delle cose che sto cercando di fare negli ultimi tempi, è smettere di arrovellarmi su come far funzionare per me cose che nei miei pensieri sarebbero assolutamente necessarie - ma che chiaramente non funzionano - e mettere quelle energie sul realizzare percorsi “laterali” e più “felici”, che mi permettano di arrivare, magari, ancora più in là che non se avessi seguito le consuete strade consigliate.In particolare, sono ben conscia che il mio lavoro è uno di quelli che gioverebbe di una mia presenza costante e massiccia sui social. Ma, per quanto io conosca tutte le best practices e le strategie di business e abbia provato negli anni ad adottarle pedissequamente, se una cosa non si allinea nel profondo, non solo non funziona, ma mi causa anche malessere fisico. Mentre al contrario, quando seguo vie in cui credo sinceramente, tutto funziona a meraviglia.Ad esempio, per me delegare una cosa che ritengo unica (soprattutto in questo momento storico), come l’espressione delle comunicazioni relative al mio lavoro (soprattutto per come io intendo il mio lavoro) e l’interazione con le persone online, difficilmente funzionerebbe o mi farebbe stare bene.Per questo ho deciso di fare questo post, che lascerò tra quelli in evidenza, dove spiego perché non mi troverete costantemente qui, o su qualsiasi altra piattaforma simile. Ma quando fruirete un mio contenuto, sarà autentico, pensato e sentito, e allo stesso modo saranno le mie interazioni.Per esempio, in occasione del mio compleanno, ho di recente fatto un viaggio in cui ho deciso che sarei stata completamente unplugged. Ho documentato, annusato, assaporato, guardato, sentito, studiato, ma questa volta prima di tutto per me, stando nel momento, anziché preoccuparmi se i contenuti sarebbero stati adeguati per essere postati la sera stessa.
In questo modo, i frammenti di quello che stavo vivendo sono tornati ad essere più che semplici momenti uno dietro l’altro e sono tornati a fare parte di una consapevolezza più ampia, arricchendomi profondamente come persona e dandomi spunti inestimabili per la mia attività (che non vedo l’ora di condividervi, in prossimi contenuti autentici, pensati e sentiti 😉).
Sconfitti (quasi 🥲) i malanni che hanno probabilmente colto anche molti di voi durante l’ultimo periodo, con un po’ di ritardo annuncio la chiusura delle prenotazioni per Unfaded (in realtà avvenuta domenica scorsa ☺️).Mi mancano le parole per dire quanto sono colpita dalla meraviglia delle persone che mi hanno contattata: non vedo l’ora di indagarla e di tradurla in luce. ✨
•
•
•
•
starring: lovely @fede_7_7
muah: @martinamuscariellomakeup
•
•
•
•
#fotograforitratto #fotograforitrattomilano #ritrattofotografico #ritrattofotograficomilano #ritrattoinbiancoenero #bwportrait
Quest’anno finalmente sono riuscita a creare un reel “ufficiale” per la chiusura del ciclo precedente e l’inizio di un nuovo giro intorno al nostro Sole.Non sono una grande fruitrice di contenuti brevi, ma conosco le “best practices” che governano le logiche di questo tipo di media.Non ho saputo resistere a creare questo simpatico ossimoro tra ciò che auspico per tutti noi e il modo, adeguato invece al mezzo, in cui ve lo sto comunicando, cogliendo anche la perfetta occasione per celebrare molte delle persone che di recente ho avuto la fortuna di incontrare e di avere d fronte alla mia fotocamera.Un reel può durare pochi secondi. L’esperienza che permette di creare le autentiche connessioni che ritrovo in questi sguardi, forse no. 😌✨A tutti noi: un nuovo ciclo, ricco di meraviglia, su cui poter indugiare. 🥂(l’ispirazione per il design della cover l’ho rubata a @realpassionates 🤩)

Articoli Recenti

 

On Pinterest

 

  • Marian Moneymaker
  • 60 лет